Archivio per maggio 2012

catalogo ufficiale della 54° Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia, Padiglione Italia

Immagine

 

ImmagineGrazie per la  numerosa presenza alla mostra tenuta presso la  Torre medioevale di Settimo Torinese, e per l’apprezzamento delle opere messe in  mostra.

A tal proposito mi preme segnalare un nuovo evento: la  “Seconda mostra di primavera”  in programma presso il Chiostro di Castiglione Torinese, il 9 e 10 giugno.
 Un appuntamento organizzato dall’associazione Artistica  Armònia.
  Due giorni all’insegna dell’arte in una cornice stuipenda.
 Il settecentesco Chiostro a ridosso della struttura Municipiale, ospita nei periodi estivi varie attività di intrattenimento culturale.

 Ricordo l’uscita  del catalogo ufficiale della 54° Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia, Padiglione Italia “LO STATO DELL’ARTE” Editore ISTITUTO NAZIONALE DI CULTURA, a cura di Vittorio Sgarbi e  Ministero per i Beni e le Attività Culturali, 1260 pagine, 70,00 euro.
(A pag. 1002 la mia opera.)

Il volume si può trovare nel bookshop della Galleria di Arte Moderna di Torino, al Castello di Rivoli, nei concept store,  gallerie private, fondazioni,  sedi bancarie, art bar,  librerie di design, cultura,  moda.


http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/MibacUnif/Eventi/visualizza_asset.html_1130614661.html

MOSTRA COLLETTIVA DI ARTE CONTEMPORANEA Presso la TORRE MEDIOEVALE

Ciao a tutti, la presente per informarVi di una originale ed  importante iniziativa artistica presso la Torre Medioevale di Settimo torinese.

Per chi fosse interessato, è una buona occasione per avvicinarsi all’arte  e  scoprire il luogo più rappresentativo della storia e antichità di Settimo.
_____________________

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Città di Settimo Torinese  e Associazione Artistica Armònia

Organizza la:

“MOSTRA  COLLETTIVA  DI ARTE CONTEMPORANEA”

Presso la TORRE MEDIOEVALE DEL PALAZZO COMUNALE

Vernissage :    venerdì 18 maggio ore 18.00

Periodo:       DAL 18 AL 22 MAGGIO 2012
Torre Medioevale Palazzo Comunale, Piazza Vittorio Veneto, Settimo Torinese
orario :    Dal Martedì al Venerdì dalle ore16 alle ore 19
il Sabato e la Domenica dalle ore 10 alle 12  e dalle 16 alle 19.

free admittance

ESPONGONO : Bresciano Carla – Cambiolo Ivan – Carollo Stefania – La Porta Francesco -Mondino Mario – Oliveri Franca  Valeria – Paliddo Alessandro- Penna Barbara-Privileggi Michele – Rollero Stefano.

 

“L’esposizione artistica ” nella Città di Settimo Torinese continua ad essere un grande momento di godimento estetico, che merita di essere gustato a pieno, con la consapevolezza che Settimo Torinese è ormai,  in grado di proporre al pubblico artisti di pregevole fattura.

L’evento è stato organizzato dall’Associazione “Armònia” guidata dall’infaticabile Ivan Cambiolo.

L’obiettivo è  quello di avvicinare i cittadini all’arte e dialogare con gli artisti in quanto l’arte,  nascendo nella solitudine e nella lontananza, appartiene agli uomini, altrimenti è fuori dal mondo e dal suo destino.  Ecco pperchè l’artista, una volta creata l’opera, la espone come forma di  invito per essere vista per poterla poi commentare insieme una comune esperienza dello spirito.

L’evento, di grande portata pratica ma anche simbolica, si svolgerà, nell’incantevole cornice della Torre Medioevale.

Nota storica della location espositiva.

La torre è l’ultimo elemento superstite dell’antico castello signorile, gravemente danneggiato e forse distrutto durante le guerre franco-asburgiche del sedicesimo secolo.
Il castello e la torre ancora in piedi furono costruiti sul sito di un precedente fortilizio presumibilmente tra la fine del Trecento e l’inizio del Quattrocento di cui non si conservano tracce se non nelle fonti d’archivio.
Quali edifici comprendesse il castello e quale fosse il suo assetto planimetrico non è attualmente noto: tutte le ricostruzioni proposte sono frutto di congetture e come tali devono essere considerate.
Durante gli ultimi secoli del Medioevo, l’importanza del castello e del borgo fortificato di Settimo dipese dalla possibilità di controllarvi il tratto finale della strada di Lombardia, vale a dire della “via publica peregrinorum et mercatorum” (strada pubblica dei pellegrini e dei mercanti) che entrava in Torino dalla Porta Doranea o Porta Palatina.
Nella seconda metà dell’Ottocento, la torre fu trasformata in una sorta di residenza secondaria per iniziativa di una ricca famiglia torinese.
A ovest dell’edificio storico venne costruito un palazzotto in stile gotico, secondo il gusto romantico dell’epoca. Un bel giardino con alberi secolari occupava tutta l’area del distrutto castello. La proprietà era chiamata “Villa Calma”.

 

Curatore/i Città di Settimo Torinese- Associazione Armonia.

Info:  armoniarte@libero.it

“Magnificat, Maria tra fede, arte e storia”

Immagine

 

 

“Magnificat, Maria tra fede, arte e storia” è il titolo della prestigiosa mostra in programma nella chiesa dei Battuti dal 12 maggio al 3 giugno.

INAUGURAZIONE Sabato 12 maggio ore 16.00

orari:tutti i giorni dalle 10 alle 18

L’esposizione, organizzata dalla Confraternita dei Battuti, non è solo una mostra ma un vero e proprio avvenimento culturale per la città, che propone anche concerti e conferenze.

Esporranno le loro opere artisti di Caselle e di altre realtà, che hanno creato appositamente opere sul tema proposto.
Ognuno dovrà dare la propria interpretazione dell’ immagine della Madre di Dio.

Esporranno Luigi Bertolaso, Giasda Braidotti, Fabrizio Frassa, Rosa Gattuso, Sara Li Gregni, Valentina Mauro, Anna Maria Micozzi, Vittorio Mosca, Eugenio Musacchio, Stefano Rollero, Aldo Santato, Giulia Tortorelli, Ermanno Valente, Cesare Villata, Carlo Vuolo e Gabriella Zordan.

Durante la manifestazione sono in programma due concerti: sabato 12 maggio alle 16,30 d’organo con Fabio Castello, e domenica 27 alle 21 con Walter Savant Levet all’organo e la corale di Mappano diretta da Enrica Baldi Borsello.

 

Nella foto: Il mio lavoro, titolo opera: “Figura narrante” Acrilico, gessetto. 60×40-2012

 

 

 

Nota storica sulla Chiesa dei Battuti:

La chiesa, fondata nel 1721 secondo l’iscrizione posta sull’architrave, si trova adiacente il coevo Palazzo Mosca.
L’edificio fu costruito sulle fondamenta di un’antica chiesa in rovina consacrata a S. Pietro, su progetto attribuibile a Costanzo Michela di Agliè.

La facciata si caratterizza per la particolarità del rivestimento in mattoni lavorati a risega. All’interno troviamo un ricco colonnato in stile corinzio decorato con stucchi e pitture.
Di particolare pregio è anche il settecentesco organo.
La chiesa è così chiamata perché qui erano soliti raccogliersi i “battuti” di Casella, devoti che in particolari occasioni, vestiti con camice e cappuccio, percorrevano le vie della città flagellandosi il corpo.