“INCONTRO D’ARTISTI” emozioni a confronto

Il Centro Culturale Artistico “Carlin Bergoglio”

Città di Cuorgnè

presentano:

“INCONTRO D’ARTISTI” emozioni a confronto

Mostra collettiva di pittura, scultura, installazioni.
da Sabato 2 Aprile a Domenica 10 – 2011

Inaugurazione  Sabato 2 Aprile ore 18
Orari: 15/19- Sab.Dom: 10-12/15-19

Sala espositiva della ex Manifattura di Cuorgnè sede del Museo Archeologico del Canavese, Via Ivrea 100 (Imponente cotonificio ottocentesco restaurato recentemente e divenuto sede del Museo Archeologico del Canavese.

Rivisitazione in chiave moderna, luogo di memoria del lavoro di tessitura trasformato in sublime spazio espositivo per l’arte contemporanea.)

La mostra comprende opere ispirate al 150° anniversario dell’unità d’Italia.

____________

 

 

“PASSIONE ITALIA”
Installazione/scultura 2011- Stefano Rollero

Penso che lo sguardo dell’arte sia al tempo stesso critico, etico e di
immaginazione.
Questo significa analizzare le situazioni criticamente, confrontarsi in modo
etico con gli altri, soprattutto oggi in cui l’Italia deve fare i conti con
una fase di declino culturale ed economico.

A proposito di ciò, la mia installazione è costruita con materiali riciclati,
oggetti di uso comune, libri e la saggina, volutamente ruvidi e grezzi.

Il significato dell’opera emerme dalla prorompente volontà di testimoniare la
nostra realtà: il patrimonio culturale raccolto negli ultimi 150 anni di un
paese straordinariamente ricco come l’Italia di beni quali musei, biblioteche,
siti archeologici, monumenti, eventi artistici e spettacoli di teatro e musica,
rischia di soccombere inevitabilmente.Piuttosto che svilupparsi come una grande
pianta, si ferma e secca trasformandosi in saggina….

Uno società di questo genere rischia la deriva, in quanto priva nel tempo di
introspezione, etica, prospettiva, memoria storica e soprattutto autocritica.
Il messaggio è quello di credere nel valore assoluto della conoscenza, nell’
importanza della memoria storica, nella necessità di preservare e studiare il
patrimonio; chi affossa la Scuola e l’Università, chi limita la capacità di
espressione e chi taglia i fondi alla cultura, mina alla base la stabilità e
alla continuità di uno Stato.

Senza la conoscenza sulla propria provenienza, senza amare visceralmente il
proprio patrimonio storico-artistico, non si ha futuro.

 

 

In mostra nella sala espositiva della ex Manifattura di Cuorgnè sede del Museo Archeologico del Canavese, Via Ivrea 100 (Imponente cotonificio ottocentesco restaurato recentemente e divenuto sede del Museo Archeologico del Canavese). Da Sabato 2 Aprile a Domenica 10 – 2011

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: