“COLORI IN CORSO”

Mostra collettiva di pittura presso la stupenda cornice della settecentesca VILLA TESORIERA di Corso Francia 192  a Torino

Dal 4 al  10  Novembre 2010

La mostra è organizzata dall’ Associazione culturale ” Nel Centro di Settimo”

“NEL CENTRO DI SETTIMO” è’ un’ Associazione Culturale costituita con l’obiettivo di diffondere e promuovere l’ Arte e la Cultura,orientata alla valorizzazione della creatività artistica, ha come scopo quello di sostenere, attraverso una serie di iniziative culturali, quegli artisti che intendono arricchire e sviluppare la propria creatività attraverso le arti visive.

ESPONGONO:

Stefano Rollero

Amedeo Giustetto

Oscar Bagnoli

Giuseppe Inglese

Giusy Naretto

Annamaria Birolo

Francone Marinella

Enrica De Neri

Alessandro Fioraso

Pierfranco Barcaù

Carla Bresciano

Aurora Ferrero

Lorenzo Lovermi

Stefania Carollo

Cinzia Marchione

Orario: dal Lunedì alla Domenica dalle 16 alle 18.

INGRESSO LIBERO

BREVE DESCRIZIONE DEI MIEI LAVORI.

In questa mostra espongo due opere.

Nella prima opera, un collage titolato “Fragilità” ( 150×90-2010), si denota l’immagine simbolica di un giovane volto femminile che appare attraverso i resti di un manifesto lacerato. Una forma per riflettere sulla condizione di vita precaria di tanti giovani, un modo per esprimere quello che, nelle varie epoche, siamo stati o diventiamo nell’essere del nostro vivere tra la fragilità dell’incertezza, e le concrete possibilità per una società non violenta capace di dare  impulso all’elevazione etica e spirituale dell’essere umano.

La seconda opera è una tecnica mista, titolata: “Terzigno” (70×60-2010).

In questo  quadro ( molto attuale) coniugo arte ed ecologia, e possono intravedersi molte cose:

una porzione di un campo di grano di Terzigno, nel Parco Nazionale del Vesuvio e Patrimonio dell’Umanità,  una porzione della discarica di Sari dove il Governo vorrebbe l’apertura di una seconda discarica, la cava Vitiello, dalle dimensioni notevolmente più grandi e destinata ad accogliere i rifiuti della Campania per i prossimi 12 anni. Rifiuti indifferenziati. Queste discariche equivalgono ad una condanna a morte lenta, per avvelenamento dell’aria, del suolo e del sottosuolo, dei torrenti, dell’agricoltura e di tutta la popolazione vesuviana che vive nei dintorni.

Quest’opera  mira a far riflettere sull’incontro-scontro fra società, affarismo, potere, crimine, ecologia, naturale e artificiale, umano e materiale; cercando di far riscoprire l’identità culturale e le nostre identità territoriali, per riappropriarci di valori non negoziabili, e della passione di appartenere ad un paese unico, ricco di storia, arte, civiltà e bellezza che in centinaia di anni, i nostri padri hanno saputo far sedimentare nei luoghi e territori, nel rispetto e nell’amore per l’ambiente, con le sue bellezze naturali, artistiche, architettoniche e le produzioni tipiche.

http://www.comune.torino.it/circ4/cultura/2001/vistes01.html
Ulteriori informazioni:  http://www.flickr.com/photos/stefanoart/

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: