“NELLO SPECCHIO DI ALICE”

Sempre poesia come ordine inedito del nostro pensiero, come un richiamo di verità.
Poesia, questa, che corre sulle ali del vento e trova l’approdo giusto nella composizione di una luce riflessa dello “specchio di Alice” che lacera e ricompone attraverso l’opera artistica di Stefano Rollero.
Espressioni poetiche che, con la loro freschezza, s’intrecciano con le note musicali dell’orchestra “Rocca Merletti”.
Poesia, arte e musica, questo viene offerto, sabato 18 aprile, al pubblico della Sala Cervi di Caselle che diviene, nell’immaginario del nostro microcosmo, una specie di Parnaso dove la fonte Castalia consacrava l’uomo alla poesia, all’arte delle immagini nel richiamo del mito e alla musica.
La poesia di Rossella Seller giunge da Roma per portare a tutti noi, come in un gemellaggio culturale, i suoi versi e la sua prosa “freschi come bicchieri” per dirla con il linguaggio del grande poeta livornese Giorgio Caproni.
Una raccolta poetica spontanea in un libro breve, come un copione ricco di significati che mira al cuore dell’uomo spronandolo a guardare al senso della vita dalla giusta angolazione e, a volte, all’amarezza del tempo che s’invola troppo in fretta e non sono possibili gli esorcismi che si pongono in atto per fermarlo.
Questa soave, dolce poesia, capace di raccontare e far meditare senza troppo rumore è una miscela armoniosa ed elevata che riesce, con le altre due arti eccelse richiamate, ad aprire un cammino tra presente e passato che s’intreccia e ritorna con l’immagine della definizione completa di anima e vita.
Un punto d’incontro nell’arte che diviene uno spettacolo, sull’orlo della notte, per suscitare allo spettatore delle emozioni forti e mai banali.
Una giornata, per noi, all’insegna della poesia che inizia con i suoi amatori alla biblioteca di Mappano, con l’autrice del libro (edito dalla collana LietoColle) e poi con la poesia che fa spettacolo nella Sala di Caselle.

Antonio Zappia.
________

Sabato 18 Aprile 2009

Nella piovosa e fredda serata di un pigro sabato sera, davanti ad una folta platea di pubblico, si incontravano l’Arte emergente di Stefano Rollero e la Poesia di Rossella Seller per condividere emozioni ormai dimenticate in una civiltà smemorata delle proprie origini dove l’ estro degli Artisti fatica sempre di più a sopravvivere in una società in cui lo scetticismo ed il materialismo rischiano di farla da padrona.

A dimostrazione che l’Arte in sè diventa sempre più un privilegio per pochi.

A incorniciare l’evento la Musica del gruppo Ensemble “Rocca Merletti” che apre la serata con con il brano di “Shostakovich”.
Susseguono tra i brani musicali, la lettura della poesie: voci recitanti: Carla Jksethc, Livio Vaschetto, Antonio Zappia.
Verso la fine della serata prende la parola la poetessa, Rossella Seller ( nonchè medico di professione a Roma) ringrazia l’Amministrazione, gli Assessori, la presenza del numeroso pubblico, breve motivazione del libro, della scelta dell’opera di Rollero inserita nella copertina, i suoi progetti futuri di scrittrice.

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: